home / Archivio / Diritto Amministrativo - Raccolta del 2022


Diritto Amministrativo pubblicato il 31/12/2023

Il "punto di equilibrio" tra trasparenza ed esigenze di riservatezza nelle procedure a evidenza pubblica: l'istanza di accesso deve essere congruamente motivata

(Cons. St., sez. IV, 8 maggio 2023, n. 4599) Stralcio a cura di Davide Gambetta

La pendenza del controllo giudiziario non può costituire causa di sospensione del giudizio di impugnazione contro l´informazione antimafia interdittiva

(Cons. St., Ad. Plen., 13 febbraio 2023, n. 8) stralcio a cura di Aniello Iervolino

L'accesso civico generalizzato, elevato oggi a diritto democratico fondamentale, pur non richiedendo la dimostrazione di un interesse diretto, concreto e attuale, incontra un limite nelle cause ostative di cui all'articolo 5-bis, d.lgs. 14 marzo 2013, n. 33.

(Cons. St., sez. IV, 16 novembre 2023, n. 9849) Stralcio a cura di Davide Gambetta
nota di Ginevra Gelsomini. La questione esaminata dal Consiglio di Stato con la sentenza in commento origina da un ricorso ex art. 116 c.p.a. promosso dal direttore di una rivista avverso il provvedimento di diniego adottato da una Agenzia pubblica con cui si negava l’ostensione di un documento ai sensi degli artt. 5 bis, comma 1, lettere a), b) e c) del D.Lgs. n. 33 2013 e del Decreto del ..

La valutazione della conformità ai CAM in sede di gara - effettuata dalla Commissione al fine verificare che l'offerta sia rispettosa della lex specialis e dei criteri ambientali – va distinta dal controllo successivo da effettuarsi in sede esecutiva, atteso che in tale ultima fase il rapporto tra stazione appaltante e impresa offerente si atteggia con una modalità prettamente privatistica e l'offerta assume a tutti gli effetti i caratteri tipici di una proposta di contratto irrevocabile

(Cons. St., sez.  III, 2 novembre 2023, n. 9398) Stralcio a cura di Rossella Bartiromo
nota di Roberto Germani. Con sentenza n. 9398 del 2 novembre 2023, il Consiglio di Stato si è pronunciato: a) sul tema della conformità ai criteri CAM dell’offerta dei partecipanti alla gara pubblica; b) sull’esecuzione dei controlli del rispetto dei CAM stessi che la stazione appaltante deve porre in essere.La controversia era stata introdotta in primo grado dinnanzi al TAR ..

Ove l'amministrazione dichiari di non detenere un documento non è possibile l'esercizio dell'accesso agli atti per inesistenza del suo oggetto, gravando semmai sull'istante l'onere di provare - anche con presunzioni, ma mai mere supposizione - l'esistenza dei documenti richiesti

(Cons. di Stato, sez. V, 8 novembre 2023, n. 9622) Stralcio a cura di Davide Gambetta

I requisiti di esecuzione possono essere considerati nella lex specialis o come elementi essenziali dell'offerta o come elementi idonei all'attribuzione di un punteggio premiale: dunque, la loro mancanza al momento di partecipazione alla gara comporta, rispettivamente, l'esclusione del concorrente o la mancata attribuzione del punteggio

 (Cons. di Stato, sez. III, 26 ottobre, 2023, n. 9255) stralcio a cura di Rossella Bartiromo
nota di nota di Martina Scaffidi. La sentenza oggetto di disamina offre l’occasione alla terza sezione del Consiglio di Stato di approfondire i principi che regolano la distinzione tra requisiti di partecipazione e requisiti di esecuzione in materia di appalti pubblici. La vicenda trae origine dalla proposizione di due distinti ricorsi, promossi da due imprese concorrenti nella medesima procedura ..

E' illegittima l'ordinanza regionale che durante la pandemia da COVID-19 vietava ai minori di svolgere attività motorie e sportive all'aperto e, pertanto, spetta il risarcimento dei danni morali patiti per la relativa permanenza domiciliare forzata

(C.G.A.R.S., sez. giurisdizionale, 24 ottobre 2023, n. 713) Stralcio a cura di Davide Gambetta
nota di Ilaria Renzo. Nel giudizio in esame l’originario ricorrente ha richiesto l'annullamento di un'ordinanza contingibile e urgente emessa dal Presidente della Regione Siciliana, riferita al periodo dell’emergenza pandemica da Covid-19, ritenendo illegittima e immotivata la disposizione che proibiva ogni forma di attività motoria all'aperto anche per i minori accompagnati dai ..

In un'area vincolata già in parte compromessa la Soprintendenza non può esprimere parere negativo all'installazione di una stazione radio base adducendo l'impatto cumulativo rispetto a una analoga struttura preesistente, dovendo invece spiegare le specifiche ragioni concrete che rendano la nuova opera non assentibile

(Cons. di Stato, sez. VI, 25 ottobre 2023, n. 9217) Stralcio a cura di Davide Gambetta

L'Università può bandire un nuovo concorso da ricercatore invece di scorrere una graduatoria vigente quando la nuova procedura sia finanziata con fondi diversi e preveda specifici obiettivi didattici e di ricerca

(Cons. di Stato, sez. VII, 13 giugno 2023, n. 5805) Stralcio a cura di Davide Gambetta

L'amministrazione può bandire un nuovo concorso invece di scorrere una graduatoria vigente quando i profili professionali siano diversi o quando la graduatoria vigente sia riferita a un concorso interno

(Cons. di Stato, sez. IV, 17 luglio 2023, n. 6953) Stralcio a cura di Davide Gambetta

La volontà dell'appaltatore di avvalersi del subappalto cd. necessario deve essere espressamente indicata in sede di partecipazione

(Cons. di St., sez. V, 9 ottobre 2023, n. 8761) Stralcio a cura di Aniello Iervolino
nota di Nota di Luca Del Prete. “L’operatore economico deve dichiarare sin dalla domanda di partecipazione la volontà di avvalersi del c.d. subappalto necessario […] che non tollera di suo il ricorso a formule generiche o comunque predisposte ad altri fini pena la violazione dei principi della par condicio e di trasparenza che permeano le gare pubbliche”. ..

Società mista: il socio privato deve essere operativo e non un mero socio di capitale

(Cons. di St., sez. V, 17 ottobre 2023, n. 9034) Stralcio a cura di Rossella Bartiromo

La natura dell'ordinanza di demolizione, gli effetti - in termini procedimentali e di responsabilità - della sua mancata osservanza ed il grado di retroattività della sanzione pecuniaria per inottemperanza

(Cons. St., Ad. Plen., 11 ottobre 2023, n. 16) stralcio a cura di Aniello Iervolino

Ammissibilità del ricorso in modo generalizzato al cumulo alla rinfusa ai fini dell'affidamento di servizi e forniture

(Cons. di Stato, sez. 9 ottobre 2023, n. 8767) Stralcio a cura di Rossella Bartiromo

E' legittima la richiesta di cambiare il cognome da quello paterno a quello materno quando è motivata dalla volontà di recidere il legame con un padre assente ed anaffettivo

(Cons. di Stato, sez. III, 19 settembre 2023, n. 8422) Stralcio a cura di Davide Gambetta
nota di Alfonso Renzi Con la sentenza in rassegna, il Supremo Consesso della Giustizia Amministrativa ha confermato la sentenza di primo grado, con la quale il T.A.R. per la Toscana - Firenze aveva accolto il ricorso avente ad oggetto il diniego disposto dalla Prefettura sull’istanza di un privato cittadino volta a mutare il proprio cognome paterno, con adozione di quello materno, stante ..

Soccorso istruttorio: non soccorribilità (sia in funzione integrativa, sia in funzione sanante) degli elementi integranti, anche documentalmente, il contenuto dell'offerta (tecnica od economica)

(Cons. di Stato, sez. V, 21 agosto 2023, n. 7870) Stralcio a cura di Rossella Bartiromo
nota di Alisia Mercurio. Il soccorso istruttorio e il favore per la più ampia partecipazione alle procedure concorsuali trovano da sempre un limite insuperabile nell’esigenza di garantire la par condicio dei candidati, che sarebbe platealmente violata se le opportunità di regolarizzazione, chiarimento o integrazione documentale si traducessero in occasioni di “aggiustamento ..

I rapporti tra un'azienda leader nel settore energetico e un'istituzione accademica rientrano nella nozione di informazione ambientale accessibile, di cui all´art. 2, comma 1, del d.lgs. 19 agosto 2005, n. 195

(Cons. di Stato, sez. VII, 6 luglio 2023, n. 6611) Stralcio a cura di Davide Gambetta

In caso di traslatio iudicii conseguente a declaratoria di difetto di giurisdizione, i giudicati impliciti formatisi innanzi al giudice ordinario che ha declinato la giurisdizione non vincolano il giudice amministrativo innanzi al quale la domanda sia poi riproposta

(C.G.A.R.S., sez. giurisdizionale, 27 luglio 2023, n. 468) Stralcio a cura di Davide Gambetta

L'onerosità del contratto di avvalimento

Cons. St., sez. V, 12 luglio 2023, n. 6826 Stralcio a cura di Aniello Iervolino
nota di Alisia Mercurio. La sentenza in commento trae origine dall’impugnazione dell’aggiudicazione, disposta all’esito di una procedura di gara aperta per l’affidamento dei servizi di gestione del sistema VTS, in favore di un RTI che, per la partecipazione a detta gara, aveva fatto ricorso  all’istituto dell’avvalimento. Il giudizio di primo grado si conclude ..

illegittimo il giudizio di non idoneità alle prove scritte del concorso in magistratura quando, da un confronto con altri elaborati di candidati idonei, risulti essere stato determinato dalla mancata trattazione di argomenti non specificamente richiesti dalla traccia

(Cons. di Stato, sez. VII, 23 giugno 2023, n. 6216) Stralcio a cura di Davide Gambetta

Il diritto al buono pasto sussiste anche quando raggiungere la mensa richiederebbe un sacrificio sproporzionato

(Cons. di Stato, sez. II, 19 maggio 2023, n. 5007) Stralcio a cura di Rossella Bartiromo
nota di Ilaria Renzo. L’oggetto della pronuncia del Consiglio di Stato in commento riguarda la modalità di fruizione del buono pasto per i lavoratori. Nel giudizio di appello, si controverte dell’impugnazione di una sentenza con cui il Tar ha accolto il ricorso proposto da un gruppo di lavoratori, dipendenti in forza presso un aeroporto situato lontano dal centro cittadino, contro la ..

L´illegittimità costituzionale dell´art. 4, co. 3, T.U. Immigrazione, nella parte in cui prescrive l´automatica preclusione del rinnovo del permesso di soggiorno a seguito di condanna, anche non definitiva, per il reato di spaccio lieve e di condanna definitiva per il reato di commercio di prodotti con segni contraffatti.

(Corte Cost., 8 maggio 2023, n. 88) Stralcio a cura di Aniello Iervolino
nota di Matteo Milanesi. Con la sentenza in commento, la Consulta torna a decidere sulla costituzionalità degli automatismi legislativi. Il giudizio prende le mosse da due distinti atti di rimessione, iscritti al registro delle ordinanze ai nn. 97/22 e 99/22 ed entrambi emanati dal Consiglio di Stato. Essi sollevano la questione di legittimità costituzionale dell’art. 4, co. 3 del D. ..

Il meccanismo del silenzio assenso nell'inottemperanza al giudicato

(Cons. St., sez. II, 22 maggio 2023, n. 5072) Stralcio a cura di Aniello Iervolino
nota di nota di Alessandra Mozzi.  La vicenda da cui trae origine la pronuncia in commento ha riguardo a un procedimento di condono edilizio, così come disciplinato dalla Legge n° 326/2003 e dalla Legge Regionale del Lazio n° 12/2004, relativo all’intervento di parziale cambio di destinazione d’uso di un immobile. L’originaria istanza del ricorrente veniva ..

Per i provvedimenti in materia di beni culturali è sufficiente una motivazione plausibile e non illogica, essendo irrilevante la opinabilità nel merito delle valutazioni compiute

(Cons. St., sez. VI, 9 maggio 2023, n. 4686) stralcio a cura di Davide Gambetta
nota di nota di Luca Del Prete. Ancora una volta l’ordinamento dei beni culturali costituisce un ambito privilegiato per riflettere e precisare concetti generali del diritto amministrativo quali la discrezionalità tecnica (e quella amministrativa), il merito amministrativo e i limiti alla cognizione dell’atto da parte del giudice amministrativo. La sentenza in commento affronta in ..

L'Adunanza Plenaria può svolgere la sua funzione nomofilattica solamente se l'ordinanza di rimessione effettua una esaustiva ricostruzione della fattispecie controversa e solleva una questione rilevante rispetto alla res controversa

(Cons. St., Ad.Plen., ord 26 aprile 2023, n. 14) stralcio a cura di Rossella Bartiromo
nota di Serena Cosentino L’art. 99 c.p.a., analogamente a quanto previsto dall’art. 374 c.p.c. per le Sezioni Unite della Corte Suprema di Cassazione, definisce le ipotesi di deferimento di una questione all'Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato, individuandole nei casi in cui sussista un contrasto interpretativo (comma 1) oppure emerga la necessità di risolvere una questione di ..

L'inidoneità attitudinale sopravvenuta del dipendente della Polizia di Stato è causa di cessazione del rapporto di lavoro senza transito ad altri ruoli

(Cons. St., Ad. Plen., 29 marzo 2023, n. 12) stralcio a cura di Davide Gambetta
nota di Ginevra Gelsomini. Il caso esaminato dall’Adunanza Plenaria riguarda un ricorso promosso da un assistente capo della Polizia di Stato che, dopo essere stato sospeso dal servizio per un periodo di cinque anni in via cautelare (ai sensi dell'art. 9, primo comma, D.P.R. 25 ottobre 1981, n. 737, poiché sottoposto a misura di custodia cautelare in carcere), veniva sottoposto a ..

La legittimazione ad agire delle associazioni ambientaliste

(Cons. St, sez. IV, 11 aprile 2023 n. 3639) stralcio a cura di Aniello Iervolino
nota di Pierandrea Fulgenzi. La Sezione Quarta del Consiglio di Stato, con il pronunciamento oggetto di attenzione, ritorna sulla legittimazione ad agire in giudizio da parte delle associazioni ambientaliste, dando seguito alla consolidata giurisprudenza in materia, avendo riguardo a quanto già affermato, in precedenza, da Cons. St., Ad. Pl. n. 6/2020.   Anche questa volta, il ..

Non può essere negata la partecipazione ad una procedura di affidamento ad un operatore economico che è abilitato dal diritto nazionale a svolgere il servizio messo a gara senza vincoli di forma giuridica

(Cons. St., sez. V, 15 marzo 2023, n. 2734) stralcio a cura di Rossella Bartiromo
nota di Danilo Marchese La sentenza in oggetto trae origine dalla pronuncia con cui il Consiglio di Stato si è pronunciato sull’appello proposto da un’associazione culturale.In punto di fatto, il Tribunale Amministrativo Regionale annullava, con cui il Comune aveva affidato la gestione di un mercato, sul presupposto secondo cui l’associazione culturale fosse meritevole di ..

L'obbligo dell'ente di notificare il verbale di accertamento di inottemperanza

(Cons. St., sez. II, 23 gennaio 2023, n. 714) stralcio a cura di Aniello Iervolino

Principi in materia di autorizzazione paesaggistica in caso di bilanciamento complesso tra interessi contrapposti

(Cons. St., sez. IV, 21 marzo 2023, n. 2836) stralcio a cura di Davide Gambetta
nota di nota di Chiara Mattei. Con la sentenza in commento, la IV sezione giurisdizionale del Consiglio di Stato, affrontando talune problematiche inerenti al parere di compatibilità paesaggistica, ha avuto modo di precisare che il novellato articolo 9 della Costituzione impone di innalzare il livello di tutela accordato ai valori ambientali e paesaggistici, al fine di salvaguardare i diritti ..

Se si sceglie di partecipare alla gara per il rinnovo di una concessione, non si può chiedere l'accertamento della proroga legale della stessa

(Cons. st., sez. VI, 14 marzo 2023, n. 2644) stralcio a cura di Rossella Bartiromo
nota di Mariarita Cupersito. Con la sentenza del 14 marzo 2023, n. 2644, la sez. VI del Consiglio di Stato definisce i limiti della facoltà di proroga nell’ambito delle concessioni di gestione degli impianti sportivi durante la pandemia da Covid-19 “in attesa di rinnovo, scadute o in scadenza entro il 31 dicembre 2021… prorogate fino al 31 dicembre 2025, allo scopo di ..

Accesso civico e accesso documentale: la posizione di ITA

(Cons. St., sez. VII, 25 gennaio 2023, n. 860) stralcio a cura di Rossella Bartiromo
nota di nota di Ambrogio Ietto. La sentenza in commento assume rilievo in quanto è l’ultima di una lunga serie incentrata sul diritto di accesso. Molteplici, infatti, sono stati negli ultimi anni gli interventi giurisprudenziali volti a delineare i limiti e le forme di esercizio di tale diritto (es. Cons. Stato, A.P., n. 19/2020 sull’accessibilità degli atti dell’anagrafe ..

Le cause di esclusione disciplinate dal codice dei contratti pubblici sono applicabili alle procedure di affidamento dei contratti attivi

(Cons. St., sez. VII, 17 gennaio 2023, n. 579) stralcio a cura di Rossella Bartiromo
nota di Martina Marchitelli Il Consiglio di Stato con la sentenza 17 gennaio 2023, n. 579, in occasione dell’appello proposto avverso la sentenza del TAR Liguria n. 284/2022, è stato chiamato a pronunciarsi sull’applicabilità del codice dei contratti pubblici, ivi comprese le clausole di esclusione di cui all’art. 80 D.Lgs. 50/2016, alle procedure di affidamento dei ..

La pendenza del controllo giudiziario non è causa di sospensione del giudizio di impugnazione contro l'informazione antimafia interdittiva

(Cons. St., Ad. Plen. 13 febbraio 2023, n. 7) stralcio a cura di Rossella Bartiromo
nota di nota di Maria Strino. L’Adunanza plenaria del Consiglio di Stato si è pronunciata, con la sentenza in commento, sui rapporti sussistenti tra il giudizio di impugnazione dell’informazione antimafia interdittiva e il c.d. controllo giudiziario volontario (art. 34-bis, comma 6, del codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, di cui al decreto legislativo n. ..

Opere strategiche: la correlazione tra progetto preliminare e quello definitivo approvato dopo un lungo lasso di tempo

(Cons. St., sez. IV, 14 febbraio 2023, n. 1555) stralcio a cura di Aniello Iervolino  

Interdittiva antimafia: non può riguardare liberi professionisti non organizzati in forma d'impresa

(Cons. St., sez. III, 2 marzo 2023, n. 2212) stralcio a cura di Davide Gambetta

Remissione alla Plenaria ex art. 99 cpa: è necessario che vi sia contrasto interpretativo o questione di massima

(Cons. St., Ad. Plen., 22 marzo 2023, n. 11) stralcio a cura di Davide Gambetta
nota di Nota di Alessandra Coppola. Con la sentenza n. 11 del 22 marzo 2023, la Plenaria si è pronunciata in ordine alla corretta interpretazione dell’art. 99, co. 4 c.p.a., che disciplina il potere di deferimento all’Adunanza Plenaria da parte di una sezione del Consiglio di Stato cui è assegnato il ricorso, qualora quest’ultima ritenga che la questione di diritto ..

Appello avverso sentenza del TAR Sicilia proposto innanzi al Consiglio di Stato: la causa non può essere decisa e va rimessa al CGARS

(Cons. St., Ad. Plen., 14 marzo 2023, n. 10) stralcio a cura di Davide Gambetta

Vincoli culturali di destinazione d'uso: possibili con adeguata motivazione per beni materiali e testimonianze immateriali

(Cons. St., Ad. Plen., 13 febbraio 2023, n. 5) stralcio a cura di Davide Gambetta
nota di Nota di Alessandra Coppola. Con sentenza n. 5 del 13 febbraio 2023, l ’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato si è pronunciata in ordine alla ammissibilità dell’imposizione di un vincolo di destinazione d’uso del bene culturale, funzionale alla conservazione della integrità materiale della cosa o dei suoi caratteri storico-artistici. In particolare, la ..

I requisiti delle mandatarie per l´incremento del quinto nei RTI misti

(Cons.St., Ad.Plen. 13 gennaio 2023, n. 2) Stralcio a cura di Aniello Iervolino